Rimborso Volo Aereo in Ritardo o Cancellato: Ecco Come Richiederlo

Quando si organizza un viaggio con volo aereo è necessario mettere in conto anche un eventuale ritardo o cancellazione dello stesso. Come ci si deve comportare per ottenere il rimborso?

E’ importante vengano svolte delle azioni mirate e non rinunciare, solo per evitare di aprire pratiche o tempi lunghi.

Volo aereo in ritardo o cancellato: il rimborso

Quando il volo aereo è in ritardo o viene cancellato senza preavviso si crea un effetto domino molto grave, non solo in termini di soldi ma anche di tempo. Che sia per una vacanza o per lavoro, la puntualità nell’arrivo a destinazione è molto importante.

adsense

Il ritardo di un aereo può comportare inoltre la perdita della coincidenza e la dovuta riemissione di un altro biglietto, per il volo aereo successivo – sempre che ci siano gli orari e i posti a disposizione. La cancellazione porta con se un susseguirsi di eventi ed una perdita di denaro notevole (hotel, noleggio auto, riunioni o altro).  Ottenere il risarcimento in caso di ritardo o cancellazione volo è possibile e dovrà essere lo stesso viaggiatore ad effettuare le varie richieste, qualsiasi sia la compagnia aerea utilizzata.

Volo aereo in ritardo: Come Ottenere il Risarcimento

In caso di ritardo superiore alle tre ore è previsto un risarcimento denominato dal Regolamento Europeo “compensazione pecuniaria” che prevede un rimborso pari a 250 Euro sino a 600 euro. Questo rimborso è da considerarsi forfettario e calcolato in base al disagio psicologico del passeggero.

Per ottenerlo basterà esibire il biglietto all’ufficio preposto dell’aeroporto, che si adopererà per dare il via a tutte le procedure per l’ottenimento dei soldi. E’ bene evidenziare che, se ci sono stati ulteriori danni – come perdita della caparra, perdita della notte in albergo, perdita della prenotazione ecc. – il passeggero è chiamato ad esibire gli ulteriori documenti che attestino tali perdite.

Alla somma sopra citata si deve aggiungere anche l’eventuale offerta di pernottamento gratuito in una struttura vicino all’aeroporto, compreso di bevande e pasti. Se invece lo staff preposto riesce a trovare un volo alternativo, che consenta al passeggero di raggiungere la destinazione entro le quattro ore massimo, le somme di cui sopra verranno dimezzate.

Ma non sempre si può percepire un rimborso, soprattutto se la compagnia aerea dimostra che il ritardo non sia loro imputabile e quindi in caso di:

  • Sciopero
  • Condizioni meteorologiche pessime
  • Guasto al motore dovuto a fatti eccezionali

In questi casi non è quindi prevista erogazione di denaro ma di servizi come cibo – bevande e pernottamento.

Nel caso in cui il ritardo fosse inferiore alle tre ore non si applica un risarcimento forfettario: questo avverrà solamente se il passeggero potrà provare quali danni, questo lieve ritardo, possa aver creato e – se confermato – ricevere una somma pari a 250 euro.

Volo aereo cancellato, ecco come Procedere

Nel momento in cui il volo aereo viene cancellato si possono ottenere alcune strade alternative, offerte direttamente dalla compagnia utilizzata:

  • rimborso totale del biglietto entro una settimana dalla richiesta
  • volo alternativo alle stesse condizioni ed assistenza in caso di necessità (pernottamento, cibo, bevande e così via).

L’imbarco negato e la conseguente offerta delle due possibilità sopra esposte, avvengono nel caso in cui:

  • il passeggero non sia stato informato da almeno due settimane prima
  • non abbia ricevuto un immediato volo alternativo
  • non sia stato cancellato a causa di condizioni molto particolari

Per ottenere il rimborso sarà necessario recarsi nell’ufficio preposto presente all’interno dell’aeroporto, consegnando il biglietto aereo e compilando un modulo per consentire lo sveltimento della pratica.

E’ bene evidenziare che ogni compagnia aerea possiede le proprie regole e tipologie di rimborso e che quelle evidenziate sono le generiche, come da Regolamento Europeo.


Notice: Undefined index: mts_social_button_layout in /home2/introw82/public_html/parcheggiami.it/wp-content/themes/mts_schema/functions/theme-actions.php on line 461

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.